LOL

Ridere fa bene. È terapeutico. Lo sappiamo. Non solo ridere, ma far ridere. Strappare una risata a qualcuno è altrettanto soddisfacente della risata stessa, anzi a parer mio anche in maggior misura. Ma per ridere si deve essere predisposti. Non in senso lato, caratterialmente, intendo nel momento. Questo periodo non spinge certo a lasciarsi andare a grasse risate o divertimento fine a se stesso. Almeno chiunque abbia mantenuto un briciolo di obiettività dopo questo ultimo culminante periodo di brain washing sfociato nell’ennesimo conflitto non è sicuramente portato a lasciarsi andare. O forse al contrario proprio per non aver completamente ceduto alla narrazione catastrofista, sa che mantenere il distacco per farsi una buona risata è cosa buona e giusta.
In ogni caso, non avrei guardato la seconda stagione di LOL se non fosse stato per la partecipazione di Corrado Guzzanti. Cercavo di spiegare a mia figlia chi è Guzzanti e in che modo solo la sua presenza possa essere, se non garanzia, almeno promessa di comicità. Ma lei non lo conosce, è nata troppo tardi. Credo che chi non ha vissuto gli anni d’oro della sua carriera non riesca ad apprezzarlo appieno ora. Vulvia non ha lo stesso fascino di allora, se non la si è conosciuta nei giusti tempi.
Non importa. Rivederlo mi ha strappato molti sorrisi e qualche risata sincera. Questo mi basta.
E ricordate che la risposta è dentro di voi, ma è sbagliata.

28 Comments

          1. Crozza ha alcuni personaggi che funzionano altri meno. Notevole è il monologo.
            Ormai su alcuni personaggi è troppo ripetitivo , sembra come con Zelig che aspettavi il comico famoso sapendo già la battuta che avrebbe detto. Un rito ormai
            Ho scoperto Daniele Luttazzi ha un blog qui su WP ma non merita molto,

            "Mi piace"

          2. Luttazzi non mi ha mai convinto appieno. Mi sembra sia stato esiliato dalla tv dopo la scena del cioccolato…
            Di Crozza ho l’impressione che non si voglia esporre appieno, d’altronde continuare a lavorare fa comodo a tutti.
            Concordo su Zelig, alcuni comici cavalcano l’onda fin troppo a lungo.

            Piace a 1 persona

      1. Eh ma guarda, non essendo nella mia natura, all’inizio ho dovuto proprio sforzarmi per fare battute e raccontare cose divertenti, poi è diventato sempre più naturale. Forse proprio il riscontro positivo da parte della gente mi rendeva più spontaneo

        Piace a 1 persona

  1. Non fosse stato per la strategica divisione al 3 marzo delle puntate (prime 4 e poi le altre 2) mi sarei sparato tutta la stagione in stile “binge watching” in una sola serata.
    Un po’ deludente (rispetto alla prima, che mi aveva fatto scompisciare), ho trovato alcune forzature, ma Guzzanti è una garanzia, sempre e comunque. Per quanto possa aver perso smalto, è una di quelle persone che riescono a far ridere solo con la faccia. E non è poco.
    Io adoro lo stile di Maccio Capatonda, comunque. Il nonsense che caratterizza la sua comicità per me è grandioso. Una menzione d’onore va anche a Virginia Raffaele (unica caduta di stile è stata la gag dei peli, una forzatura a mio avviso)… ed anche causa di un momento di tensione fra me e la mia Dolce Metà, perchè le è ritornata in mente una cena di anni fa dove – lievemente alterato dall’ alcool – avevo passato la serata a fare il mollicone con lei (giuro che dal vivo è bòna sul serio): credevo se ne fosse dimenticata, ma le donne non dimenticano, mai. 😀

    Piace a 1 persona

    1. Condivido le tue impressioni anche se su Capatonda non sono convinto. Non mi è mai piaciuto particolarmente ma devo ammettere che si è difeso bene in questo contesto. La Raffaele è una macchina da guerra ed è sempre un bel vedere… In effetti la gag dei peli si poteva evitare. Una nota di merito anche a Forest, capace di tenere in piedi la baracca in ogni momento.

      "Mi piace"

  2. Non sono mai riuscita ad apprezzare pienamente i fratelli Guzzanti. Certo, lui ha avuto spesso delle trovate divertenti, lei ha fatto ottime imitazioni, ma nella sostanza li ho sempre trovati tutti e due un po’ pallosi

    "Mi piace"

    1. Fortunatamente abbiamo tutti gusti diversi, altrimenti sai che noia… Negli anni in cui Guzzanti era al suo top io lo trovavo esilarante, so che se dovessi rivedere ora i suoi spettacoli al massimo sorriderei. Anche in questa versione di LOL l’ho apprezzato ma non mi sono ritrovato a ridere come un tempo. Io ad esempio trovo sopravvalutato Fiorello. Fa una battuta discreta ogni cento, per il resto lo guardo chiedendomi come si possa trovarlo divertente…

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...